Yogurt fatto in casa

yogurt fatto in casa

Se avete sempre desiderato preparare uno yogurt compatto, dolce e ricco di batteri lattici vivi, ma non avete mai avuto il coraggio di comprare la yogurtiera, ecco a voi la ricetta perfetta per partire con la produzione.

In famiglia siamo dei grandi consumatori di yogurt. Lo mangiamo a colazione, lo utilizzo nelle preparazioni dolci, in quelle salate e come base per il latticello. Lo yogurt fatto in casa quindi è una cosa che mi ha sempre attirato, così quando ho avvistato la ricetta per fare lo yogurt senza yogurtiera sono corsa a comprare il latte fresco per vedere se funzionava e… funziona!

In pratica il metodo si basa sulla reazione naturale del latte al contatto con i fermenti lattici vivi: questi ultimi, infatti, trasformano il lattosio (lo zucchero del latte) in acido lattico, dando vita allo yogurt.

Basta una pentola di acciaio, latte intero fresco, due cucchiai di yogurt bianco intero freschissimo (più è fresco, più i fermenti lattici sono vitali), un colino, un contenitore di vetro a chiusura ermetica e una copertina di lana per tenere i fermenti lattici al calduccio e voilà, lo yogurt – compatto, dolce e ricco di batteri lattici vivi – è servito.

L’unica accortezza è quella di stare molto attenti alla temperatura del latte: dovrete scaldare il latte a fuoco medio, portarlo a bollore per qualche secondo e attendere che scenda intorno ai 35 °C prima di unirlo ai tre cucchiai di yogurt, pena lo sterminio dei fermenti, che si attivano con il caldo, ma non resistono a temperature elevate.
Insomma, se avete un termometro per i liquidi, è il momento di tirarlo fuori per non rischiare di impazzire.

Si conserva per 5 giorni. Ricordate però di tenerne da parte tre cucchiai per continuare la vostra produzione di yogurt home made!

Ingredienti per 500 g di yogurt fatto in casa

  • 500 G DI LATTE INTERO FRESCO BIO
  • 3 CUCCHIAI DI YOGURT INTERO FRESCHISSIMO BIANCO BIO*

*nella scelta dello Yogurt prestate attenzione alla presenza di fermenti probiotici (Lactobacillus Acidophilus, L. Casei, L. Lactis, Bifidobacterium Bifidum, ecc), oltre che a quella dei classici fermenti lattici (Lactobacillus Bulgaricus, Streptococcus Termophilus)

Preparazione

Tempo di preparazione: 10 min + 12 – 18 h di riposo

Come preparare lo yogurt fatto in casa

Scaldate il latte in una pentola di acciaio a fuoco medio portandolo a bollore per pochissimi secondi.

Spegnete il fuoco e rimuovete con un colino tutta la panna che si sarà formata sulla superficie del latte. Fate scendere la temperatura del latte intorno ai 35 °C. Nel dubbio, meglio che si raffreddi del tutto piuttosto che sia troppo caldo.

Nel frattempo in un contenitore di vetro dotato di coperchio ermetico, versate i tre cucchiai di yogurt bianco intero.

Unite il latte, filtrando con il colino e mescolate bene per rimuovere eventuali grumi.

Chiudete la ciotola, avvolgete il tutto in una copertina e mettete a riposare in luogo tiepido per 12 – 18 ore.

Trascorso il tempo di riposo, mettete in frigo per qualche ora prima di consumarlo.

Ogni grammo di yogurt appena fatto contiene milioni di fermenti probiotici e fermenti lattici vivi, minerali (calcio, fosforo, ferro, iodio, zinco, potassio) e vitamine (soprattutto A, B2, B12). É inoltre un alimento molto digeribile, utile per rinforzare il sistema immunitario e amico dell’intestino perché aiuta a riequilibrare la flora batterica.

Potete gustare il vostro yogurt fatto in casa così al naturale, addolcirlo con un cucchiaino di miele di acacia o guarnirlo con una manciata di frutti rossi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *