Spanakopita, la ricetta tradizionale

spanakopita

La spanakopita è una torta salata ripiena di spinaci freschi e feta la cui caratteristica principale sta nel guscio di pasta fillo che la contiene.

Di solito viene preparata in una teglia squadrata e poi servita in piccole porzioni rettangolari, ma la si può trovare anche a forma di fagottino triangolare.

È un grande, delizioso, classico della cucina greca. E noi proprio non potevamo farcelo mancare, soprattutto da quando un rotolo di pasta fillo ha reclamato la mia attenzione dal banco frigo del supermercato.

Quindi armatevi di pasta fillo, feta e spinaci e portate una ventata di Grecia nella vostra cucina e nei vostri piatti!

Che poi la pasta fillo si potrebbe anche fare in casa, ma questa avventura la dedico al prossimo post ^-^

Ingredienti per una Spanakopita

Dimensioni teglia: 20x20cm
  • 200 g di pasta fillo
  • 350 g di spinaci
  • 125 g di feta
  • 1 uovo
  • Cipolla
  • Sale
  • Olio extra vergine d’oliva

Preparazione

Tempo di preparazione: 30 min
Tempo di cottura: 45-50 min

Come preparare la spanakopita

Accendete il forno a 180°C.

Cuocete gli spinaci in una padella bella grande, in cui avrete precedentemente fatto soffriggere la cipolla in olio evo. Lasciate cuocere fino a quando gli spinaci avranno perso completamente l’acqua, quindi spegnete il fuoco e lasciate raffreddare.

Trasferite gli spinaci in una ciotola, tritateli grossolanamente e aggiungete la feta sbriciolata e l’uovo.
Il ripieno della spanakopita è pronto.

A questo punto dedicatevi alla preparazione del guscio di pasta fillo.

La pasta fillo (o phyllo) è un tipo di sfoglia molto sottile, generalmente preparata in fogli separati, realizzata con solo acqua, farina, olio d’oliva e una punta di sale fino. Tipica della cucina greca e di quella medio-orientale, si presta molto bene a contenere ripieni dolci e salati ed è nota per la sua particolare croccantezza.

Oliate una teglia rettangolare o quadrata 20×20 cm e rivestitela con il primo foglio di pasta fillo. Procedete sovrapponendo al primo altri 5 fogli di pasta, ricordandovi di spennellare con un po’ d’olio tra uno strato e l’altro. Io per questa operazione utilizzo un contenitore spray per l’olio e un pennello da cucina.

Ora riempite il guscio con il ripieno, livellandolo bene, e coprite sovrapponendo – come per il fondo – altri 6 strati di pasta fillo.

Tagliate i bordi in eccesso, avendo cura di conservare gli “scarti” di pasta fillo: vi potrebbero tornare utili per altre preparazioni, come questi deliziosi fagottini pere e zola.

Completate spennellando bene l’ultimo foglio con un mix di olio evo e acqua.

Con un coltello affilato incidete la spanakopita in rettangoli: cuocerà meglio e sarà più facile poi tagliarla in porzioni singole.

Cuocete la vostra spanakopita in forno già caldo per circa 45 – 50 minuti – la superficie dovrà risultare dorata e croccante – e servite tiepida, magari accompagnata da una bella insalata greca e dalla salsa Tzatziki.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *