Hot Cross Buns al cacao, croce e delizia pasquale

hot cross buns

Gli Hot Cross Buns sono dei deliziosi, soffici panini dolci – di solito ripieni di uvetta – che è tradizione trovare durante il periodo di Pasqua sulle tavole dei nostri cugini inglesi.

L’origine di questi soffici e buonissimi Hot Cross Buns è da ricercare nel lontano 12° secolo, quando un monaco inizio a preparare dei panini morbidi e speziati, decorando la superficie di ogni panino con una croce di glassa per celebrare il Venerdì Santo.


Se amate i lievitati dolci, provate anche la ricetta della Babka al cioccolato


Nel tempo gli Hot Cross Buns sono diventati simbolo della Pasqua quasi quanto l’italica colomba e si trovano in mille interessantissime varianti.

Quella che vi propongo è un inno al cioccolato, più che alla Pasqua: i miei Hot Cross Buns sono infatti costituiti da un delicato impasto al cacao, aromatizzati alla vaniglia e cannella e ripieni di gocce di cioccolato fondente.
Devo aggiungere altro?

La tradizione vuole che si preparino il Venerdì Santo e si gustino caldi, tagliati a metà e spalmati di burro, ma vi assicuro che anche al naturale sono semplicemente deliziosi.

Note: ci sono diversi modi per preparare la pastella che andrà a decorare i buns con le tipiche croci. Alcune ricette consigliano delle strisce di frolla, altre glassa di zucchero.
Per i miei hot cross buns ho preferito una più pratica pastella a base di farina, zucchero e latte, ottima al gusto e facile da gestire con la sac-a-poche.

Ingredienti per 9 Hot Cross Buns al cacao

Per l’impasto degli hot cross buns

  • 280 g di farina 0 o manitoba
  • 20 g di cacao amaro
  • 1 cucchiaino da caffè raso di sale
  • 50 g di zucchero semolato
  • 4 g di lievito di birra secco
  • 30 g di burro
  • 150 ml di latte (per me vegetale)
  • 1 uovo piccolo
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • ½ cucchiaino di cannella in polvere
  • 50 g di gocce di cioccolato

Per la pastella delle croci

  • 50 g di farina
  • 15 g di zucchero semolato
  • 1 cucchiaio di latte
  • 35 g di acqua

Per la glassa

  • Sciroppo d’acero

Preparazione

Tempo di preparazione: 1 ora + 3 ore di riposo
Tempo di cottura: 20 min

Come si preparano gli Hot Cross Buns

Fase I – L’impasto degli hot cross buns

Per prima cosa, fate sciogliere il burro nel latte con l’estratto di vaniglia e la cannella. Mettete da parte.

Setacciate intanto la farina e il cacao, unite lo zucchero e il lievito e mescolate bene con un cucchiaio.

Impastate con il gancio a velocità bassa mentre versate il latte a filo.

Aggiungete anche l’uovo leggermente sbattuto e continuate ad impastare. Infine, aggiungete il sale fino e continuate a impastare per 8 -10 minuti e comunque fino a quando l’impasto sarà liscio e ben incordato.

Qualche minuto prima del termine, unite le gocce di cioccolato.

Mettete a lievitare in una ciotola coperta con pellicola fino a quando raddoppia di volume (ci vorranno all’incirca 2 ore).

Fase II – I buns

Riprendete l’impasto e formate 9 palline del peso di circa 70 g l’una.

Disponetele su una teglia quadrata imburrata o rivestita di carta da forno, alla distanza di circa 1 cm l’una dall’altra, coprite la teglia con la pellicola e lasciate lievitare ancora per circa 1 ora.

Fase III – Come fare le croci degli Hot Cross Buns

Preriscaldate il forno a 180°C.

Preparate una pastella densa mescolando in una ciotolina farina, zucchero, latte e acqua. Riempite una tasca da pasticciere con beccuccio piccolo e formate delle croci sui buns lievitati.

Occhio a questa operazione: sembra facile, ma può presentare delle insidie, poiché la pastella è particolarmente viscosa.

A questo punto siete pronti ad infornare: cuocete gli hot cross buns per circa 20 minuti a 180°C in forno già caldo.

Fase IV – La glassa

Sfornate i buns e spennellateli ancora caldi con lo sciroppo d’acero.

Sono buonissimi appena usciti dal forno, ancora belli caldi e con le gocce di cioccolato filanti.

Se però non li mangiate subito, conservateli coperti con pellicola alimentare e gustateli dopo aver riscaldato i singoli panini al microonde per 1/2 minuto così da riportarli alla morbidezza originale.

Eventualmente, potete congelare i singoli panini e scongelarli al bisogno in frigorifero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *