Farinata di ceci, la ricetta genovese doc

farinata

Farinata di ceci, la ricetta del famoso street food ligure, buona, saporita e salutare.

Di ritorno dalla mia amata Genova, sono stata assalita dai ricordi delle giornate trascorse con gli amici veri, delle corse in motorino a Sant’Ilario, delle nottate in giro per i caruggi e delle colazioni, il giorno dopo, a base di focaccia e farinata di ceci.

E così, un po’ per placare la nostalgia, un po’ per rendere onore alla mia Zena, ho deciso di cimentarmi con la temutissima farinata.

Sì, perché se è vero che la ricetta in se è semplicissima, i problemi arrivano con la cottura, che deve essere il più omogenea possibile e con una temperatura del forno di almeno 250°C.

Le dosi quindi sono quelle classiche della farinata ligure, i tips and tricks sono della mamma genovese doc di un amico, una di quelle che la farinata la sforna ad occhi chiusi e riesce sempre alla grande.

Il risultato è una certezza. Una farinata leggera, morbida dentro e bella croccante fuori.

Ingredienti per 1 teglia di farinata di ceci

Dimensioni teglia: 40×30 cm
  • 600 g di acqua
  • 200 g di farina di ceci
  • 70 g olio extra vergine di oliva (meglio se ligure)
  • 8 g di sale

Preparazione

Tempo di preparazione: 10 min + 4-6 h di riposo
Tempo di cottura: 25 min

Come preparare la farinata

Fase I: l’impasto (da preparare preferibilmente la sera prima)

In una ciotola versate la farina di ceci e aggiungete l’acqua a più riprese.

Mescolate bene con una frusta a mano fino ad ottenere una pastella liquida e senza grumi.

Aggiungete il sale e lasciate riposare coperto minimo 4-6 ore fuori dal frigo. Meglio ancora se per tutta la notte, in frigo.

Il riposo è importantissimo perché permette alla farina di assorbire bene l’acqua e sviluppare quindi la maglia dell’impasto.

Fase II: la cottura della farinata

Trascorso il tempo di riposo, accendete il forno a 250°.

E qui il gioco si fa duro.

Versate l’olio in una teglia antiaderente e distribuitelo bene su tutta la superficie. Mescolate il composto e con l’aiuto di un cucchiaio, aggiungete la pastella di ceci facendo attenzione a non rompere il velo d’olio.

Distribuite uniformemente uno strato di 2-3 millimetri di pastella e con il cucchiaio, mescolate i due liquidi dall’esterno verso il centro della teglia.

La tradizione vuole che si usi la tipica teglia di rame stagnato – il testo – e che la cottura sia fatta nel forno a legna.

In mancanza però sia dell’uno che dell’altro, vi consiglio di portare il forno a temperatura e di cuocere la farinata sul ripiano più alto del forno, accendendo il grill.
É importante infine che la teglia non abbia avvallamenti o la cottura risulterà poco omogenea.

Infornate quindi per circa 25 minuti, accendendo il grill.

Sfornate, lasciate riposare qualche minuto, insaporite la vostra farinata con una spolverata di pepe e gustate ancora tiepida.

Il massimo sarebbe quello di mangiarla con la focaccia genovese, ma quella è un’altra storia! : )