Brioches col tuppo siciliane

brioches col tuppo

Morbide, profumate, buonissime, la ricetta per fare in casa le brioches col tuppo siciliane. Da mangiare così o da accompagnare alla tipica granita.

L’altro giorno stavo sistemando l’album delle foto delle vacanze e mi sono imbattuta in quel bellissimo viaggio fatto qualche anno fa a settembre in Sicilia. Mare splendido, ospitalità siciliana a dir poco fantastica, spiagge indimenticabili. Ma quello che più si è impresso nella mia mente sono state le colazioni a base di granita al cioccolato e brioches col tuppo.


Se amate i lievitati dolci, date un’occhiata anche alla ricetta delle Brioche senza burro super soffici!


Le brioches col tuppo siciliane, però, non sono semplici brioches. Nulla hanno a che vedere con il francese croissant, né sono parenti del cornetto nostrano. Morbide, dolci, profumate, buonissime, ricordano più dei panini dolci e soffici.

Tipiche della Sicilia, si accompagnano alla granita – rigorosamente con panna – o si prestano ad essere riempite di gelato.

Io, che quest’anno la Sicilia purtroppo la rivedrò solo nei miei sogni, ho deciso di lanciarmi nella versione home made, rispolverando la ricetta “rubata” della signora Antonia di Scopello. Per dovere di cronaca vi dico che ho fatto qualche leggera modifica, diminuendo un po’ il quantitativo di uova e di burro, e aumentando il latte per mantenere l’equilibrio dei liquidi.

Il risultato è stato di quelli “buona la prima” ed entra a pieno titolo nella mia top five di ricette.

Ingredienti per 10 brioches col tuppo

  • 250 di farina 0
  • 250 g di farina di manitoba (io multicereali)
  • 3 uova (120 g per l’impasto, il restante per spennellare)
  • 120 g di latte (io di riso)
  • 75 g di zucchero integrale di canna
  • 10 g di miele
  • 75 g di burro
  • 8 g di sale
  • 7 g di lievito di birra secco
  • 1 stecca di vaniglia (o essenza di vaniglia)

Preparazione

Tempo di preparazione: 1 ora + 3 ore di riposo
Tempo di cottura: 15-20 minuti

Come preparare le brioches con il tuppo siciliane

Fase I – L’impasto

Sciogliete il miele nel latte a temperatura ambiente e aggiungete il lievito per farlo riattivare.

Nel frattempo, versate le farine nella planetaria con lo zucchero e il sale, aggiungete anche le uova e iniziate ad impastare.

Versate nella planetaria il burro a temperatura ambiente, la vaniglia e completate con il latte in cui avete fatto sciogliere il lievito.

Impastate a velocità minima per 15-20 minuti: l’impasto deve risultare morbido ed elastico.

Prelevate la pasta dalla planetaria, dategli due o tre pieghe e lasciatela riposare coperta con la pellicola per 2 ore.

Fase II – Formate le brioche con il tuppo

Trascorso il periodo di riposo, prendete la pasta e formate 10 palline da 80 g l’una e altrettante da 16 g.

Foderate la placca con carta da forno e posizionate le palline ben distanziate, schiacciatele leggermente, fate una leggera pressione al centro e appoggiatevi la pallina più piccola. Ed ecco che avrete formato le vostre brioches col tuppo.

Il “tuppo” è proprio la piccola pallina – tra l’altro la parte più buona –  tipica delle brioches siciliane.

A questo punto, lasciatele lievitare in forno per un’oretta.

Trascorso il tempo del secondo riposo, spennellatele con l’uovo sbattuto e il latte.

Cuocete in forno a 180°C per 15-20 minuti.

Se potete, gustate le vostre brioches col tuppo subito: appena sfornate sono spettacolari!

Se invece le avete fatte in quantità o non avete in previsione di mangiarle in giornata, potete conservarle in freezer e scongelarle al bisogno. Purtroppo, lasciate a temperatura ambiente, si seccano molto in fretta, perdendo aroma e morbidezza.

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *